L'esame finale

tesi ciurlo 1

Tavola tratta dalla tesi di laurea di Marcello Ciurlo, 1892

Dalle fonti in nostro possesso veniamo a conoscenza del fatto che l'esame finale consisteva in una prova orale ed una scritta; per quanto riguarda quest'ultima, il candidato preparava l'elaborato già durante il corso degli studi, dopo aver estratto a sorte un argomento tra quelli proposti dai docenti. Gli elaborati erano progetti di navi civili o militari corredati di un certo numero di tavole grafiche contenenti i disegni dello scafo, delle macchine, delle caldaie e del propulsore. Era infatti avvertita molto chiaramente l’esigenza di formare una generazione di ingegneri in grado di occuparsi della progettazione della nave nella sua completezza, padroneggiando gli aspetti tecnici di ogni singola parte che concorre al buon funzionamento del sistema.

In particolare, la Relazione di Augusto Riboty parla della tesi di un candidato eccellente: Giuseppe Rota. Egli ebbe una vita professionale di grande interesse per l'innovazione della tecnologia in ambito navale, per la quale si rimanda alla scheda presente all'interno del portale.

L’elaborato di Rota viene particolarmente apprezzato da Riboty per la precisione e la quantità dei disegni. Consisteva in un progetto di piroscafo postale in servizio tra Brindisi e Alessandria d’Egitto, capace di portare 1000 tonnellate di corrispondenza, 50 passeggeri di 1ª classe, 60 di 2ª, 100 di 3ª).

Dal momento che, purtroppo, i disegni di Giuseppe Rota non ci sono pervenuti, nell'immagine seguente mostriamo un disegno analogo, coevo, di ambito francese (probabilmente riconducibile a Luigi Borghi, poi direttore dell'Arsenale di La Spezia negli anni in cui veniva costruita la vasca "Froude"). Il disegno fa parte della Raccolta degli Atlas navali custoditi presso la Biblioteca della Scuola Politecnica di Genova (sede di Ingegneria). Per approfondimenti clicca qui.

 

Ariel

 

Un altro interessante esempio di tesi di laurea che si è conservato in forma integrale è quello del Progetto di piroscafo presentato agli esami di laurea dall'allievo ingegnere Marcello Ciurlo (del quale, in questa pagina, si possono vedere alcune tavole).

tesi ciurlo 2

 

Tavola tratta dalla tesi di Marcello Ciurlo