Viaggi d'istruzione

Un’altra aspirazione della Scuola Navale era quella di allargare gli orizzonti dei propri studenti, per farli familiarizzare con quegli ambienti di lavoro in cui avrebbero dovuto poi trascorrere l’intera loro vita professionale. Si riteneva fondamentale la conoscenza delle realtà liguri più significative, per cui si organizzavano viaggi di istruzione che avevano come meta, per esempio l’Ansaldo Armstrong di Sampierdarena, la Società Metallurgica di Sestri Ponente, le Acciaierie italiane di Bolzaneto, la Società Siderurgica di Savona, lo stabilimento della Società italiana per fonderie di ghisa di Cogoleto, il cantiere navale della Società Esercizio Bacini di Riva Trigoso, e naturalmente il Regio Arsenale di La Spezia (dove prendono visione della vasca Froude).
Annuario viaggio di istruzione

 

 

 

 

 

 

 

Veniva attribuita grande importanza anche alle esperienze in paesi stranieri, per consentire agli studenti di conoscere tecniche, modi di produzione, etc... differenti da quelli italiani. A questo riguardo occorre tenere presente il fatto che la Regia Scuola costituiva una piccola comunità in cui era possibile coinvolgere gli studenti in alcune decisioni, per cui ogni anno venivano concordate mete e percorsi ritenuti particolarmente significativi, sia di ambito navale sia di ambito, più genericamente, industriale; il tutto assumeva poi una veste ufficiale nella delibera del Consiglio Direttivo.

marsiglia viaggio francia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cartolina con veduta di Marsiglia (1907)

Il viaggio dell'anno scolastico 1904-1905: l’Annuario della Regia Scuola del 1904-1905, per esempio, descrive nel dettaglio il viaggio nella Francia meridionale, compiuto da 22 allievi del secondo e terzo anno della Scuola di Applicazione per gli ingegneri navali e meccanici accompagnati dai professori Ettore Mengoli (ordinario di costruzione navale e disegno) e Angelo Scribanti.
In questa circostanza visitano realtà navali, ma non solo. Si recano presso l’Arsenal de la Marine di Tolon, dove hanno modo di vedere la corazzata “La Justice” in fase di completamento prima del varo, il piroscafo “L’Espagne” in riparazione, l’allestimento della corazzata “La Patrie”; ripartendo per La Seyne hanno come meta le Forges et chantiers de la Mediterranée. A Marsiglia i centri di maggiore interesse sono il porto vecchio, i bacini della Joliette e la Società Tramways; a Lione l’Officina idroelettrica Forces motrices du Rhone; a Saint Chamond vanno alle Forges et Aciéries de la Marine.

JONAGE viaggio franciaQuesta modalità di apprendimento tramite le visite sul posto è stata efficacemente sintetizzata da Agostino Capocaccia, preside della Regia Scuola dal 1950 al 1968, in un discorso tenuto in occasione del centenario della Regia Scuola Navale (1970): “i reali benefici delle numerose visite in loco che i professori organizzavano ai vicini e lontani cantieri e alle navi stesse portando gli allievi sulle alte impalcature del dritto di prora in fase di costruzione, oppure negli oscuri meandri del tunnel dell’elica e delle sentine o ancora in quell’inferno miniaturizzato che era il locale caldaie a carbone”.